000519395689100

L'Utente: principale motore del mercato immobiliare


Altre

30 novembre 2020

L'utilisateur

A fine 2019, il mercato immobiliare aveva iniziato a regolarsi indipendentemente dalla crisi sanitaria. Una vera dicotomia tra offerta e domanda sbilanciava le relazioni tra locatori e locatari. Ciò aveva come principale impatto una speculazione sui valori delle transazioni e misure di accompagnamento deboli; soprattutto accordi il cui rischio era principalmente sostenuto dagli utenti. I locatori si accontentavano, su raccomandazione dei loro consulenti, del minimo legale. Oltrepassando alcune regolamentazioni, abbiamo osservato l'attuazione di pratiche di sovrapprezzo degli affitti. I nostri clienti si sono così trovati a firmare contratti che sostenevano l'intero peso delle spese e delle responsabilità.

E ora?

È quasi passato un semestre da quando il ritorno in ufficio è stato possibile in modo più o meno deciso. L'ufficio è al centro del dibattito per molte aziende. SÌ, ha ancora un grande futuro davanti a sé. Perché le aziende hanno potuto constatare l'importanza di questo strumento nel loro funzionamento, nella loro produttività, nel loro lavoro di squadra, nel loro ruolo sociale e societario. Il nostro rapporto con il luogo è completamente cambiato. Il concetto di ufficio assegnato è stato generalmente messo in discussione. La tendenza a aumentare l'attrattiva e la qualità degli spazi collettivi si è accelerata. Il collettivo è al centro delle nuove aspettative. Quindi l'ufficio è la pietra angolare del buon funzionamento di ogni organizzazione. Inoltre, alcuni, in reazione e per motivi economici, hanno fatto scommesse sul 100% di home office. La grande maggioranza di questi innovatori è tornata su questa convinzione, per un'organizzazione più ibrida.

Relazioni più equilibrate.

Dopo un periodo di osservazione, il mercato immobiliare conserva una certa dinamicità anche se il volume delle transazioni è ben al di sotto di quello degli ultimi anni. Firme significative sono state ufficializzate negli ultimi mesi, principalmente su proprietà di altissima qualità. Certamente, andiamo meno spesso in ufficio; l'esperienza deve essere più forte. Sul fronte economico, osserviamo un aumento molto forte delle misure di accompagnamento, moltiplicate per 2 o 3 in alcuni settori rispetto al 2019; un cerotto effimero per assicurare entrate elevate ai locatori nei prossimi mesi.

Che ne sarà di una tendenza di fondo di aggiustamento dei valori locativi? Ad oggi, possiamo affermarlo: è effettivo! In linea con il contesto economico, la regolamentazione dei prezzi di mercato è iniziata, principalmente su attività "di base", con prestazioni standard (tra -3% e -8% dell'affitto annuale); una leva per cercare di fare la differenza su un mercato in cui l'offerta disponibile è in forte aumento. Infine, perché gli utenti possono ritrovare una forma di esigenza sui beni disponibili. Non è più necessario precipitarsi nella presa di decisioni.

Now, you've got the power!

Alla fine del 2020, l'Utente è nuovamente il principale motore del nostro mercato. Le chiavi di lettura sono completamente cambiate.

Il contesto attuale impone ai locatori di prendere in considerazione le aspettative degli utenti finali. Che si tratti di aspetti finanziari, tecnici, dei servizi offerti ma anche contrattuali, ogni operatore professionale arricchisce le sue approcci e offerte. E va benissimo così! Questo approccio è completato dalla proattività degli operatori di contratti di servizio, questi locatori 2.0 che hanno compreso perfettamente l'importanza della flessibilità; ma spesso a prezzi incoerenti! Il confine tra questi 2 professionisti si assottiglia con uno sguardo incrociato intrecciato di interessi: alcuni locatori classici offrono attualmente contratti flessibili, senza la competenza dei loro locatari professionali. Al contrario, le sfide dell'economia ricorrente spingono alcuni operatori di contratti di servizio a diventare operatori principalmente dedicati ai locatori. Quali saranno le implicazioni per l'utente finale?

La trasparenza non è ancora la parola d'ordine del nostro mercato. Forti azioni di marketing sono ancora implementate dai professionisti immobiliari. Tuttavia, finalmente, il mercato ci è favorevole e gli utenti hanno l'opportunità di diventare nuovamente i principali attori della trasformazione che il mercato immobiliare deve operare; qualunque sia la soluzione cercata (affitto tradizionale, flessibile, a breve termine,...), avete tra le mani le carte per un progetto immobiliare riuscito. Un consulente indipendente, garanzia di trasparenza, competenza e prestazioni, contribuirà significativamente al successo dell'operazione. L'utente è stato complice della bolla immobiliare degli ultimi anni; non sottovalutate la vostra influenza sul nostro mercato!

Nicolas Hanart, Direttore Polo Utente